Our Blog

0

adma-slider-logo

In un Palaruffini gremito di ospiti arrivati a Torino da tutte le parti del mondo, si è aperto il VII Congresso Internazionale di Maria Ausiliatrice. L’evento è iniziato con i saluti di benvenuto da parte del Presidente dell’ADMA, Tullio Lucca, accompagnato da moglie e figli: “Come famiglia salesiana vogliamo accogliere Maria, accoglierla nella nostra casa, accoglierla nella nostra vita […] e la presenza di Maria si manifesta in quello che è lo spirito di famiglia che è il centro del sistema educativo di Don Bosco […] dedichiamo quindi alla famiglia questo nostro congresso”.

È lo stesso Tullio Lucca a fare gli onori di casa invitando sul palco le diverse autorità, tra cui l’Assessore Claudio Lubatti che ha portato i saluti dell’amministrazione del Comune di Torino e l’Ispettore Salesiano di Piemonte, Valle d’Aosta e Lituania, Don Enrico Stasi, che ha dato il benvenuto “nei luoghi da cui tutto ha avuto origine, sotto il manto di Maria vogliamo affidare tutti voi e le vostre famiglie […] il signore vi accompagni e sentitevi a casa”

Dopo alcune letture e canti presentati dai giovani dell’ADMA e dopo il balletto “Le nozze del Miracolo” della compagnia emiliana Balletto Classico Cosi – Stefanescu, la prima giornata del confronto si è chiusa con i saluti, la benedizione e la buonanotte di Don Àngel Fernández Artime, X successore di Don Bosco, che ha ricordato come il motto “Hic domus mea, inde gloria mea – Dalla casa di Maria alle nostre case”, vuole indicare la presenza materna di Maria, Madre della Chiesa e Ausiliatrice dei cristiani, nel far vivere la bellezza dell’essere famiglia.

«Le famiglie sono la Chiesa domestica, dove Gesù cresce, cresce nell’amore dei coniugi, cresce nella vita dei figli […] La famiglia è fatta di volti, di persone che amano, parlano, si sacrificano per gli altri e difendono la vita a ogni costo. Si diventa persona stando in famiglia, respirando il tepore della casa, vero nido e culla della vita». Don À.F. Artime ha ancora accennato all’esperienza di famiglia nella vita di Don Bosco che si è concretizzata nella “famiglia salesiana” «Per noi, figli di Don Bosco, la famiglia è una realtà costitutiva della nostra vita e della nostra missione. Da educatori conosciamo bene l’importanza di creare un clima di famiglia per l’educazione di bambini e ragazzi, di adolescenti e giovani […] Per noi, Famiglia Salesiana, vivere in famiglia non è semplicemente una scelta pastorale strategica, oggi tanto urgente, ma è una modalità di realizzare il nostro carisma e un obiettivo da privilegiare nella nostra missione apostolica. Come tratto carismatico caratteristico viviamo lo spirito di famiglia; come missione prioritaria l’educazione e l’evangelizzazione dei giovani; come opzione metodologica educativa, lavoriamo ricreando nei nostri ambienti lo spirito di famiglia».

L’appuntamento è per domani, venerdì 7 agosto, con il seguente programma:

> ore 8.30 Ritrovo al Palaruffini
> ore 8.45 Eucarestia per la famiglia presieduta dall’Arcivescovo di Torino Mons. Cesare Nosiglia

a seguire una relazione di Don Patrizio Rota Scalabrini dal tema “Presentazione di Gesù al tempio – Di generazione in generazione si estende la sua misericordia”
Ci saranno poi le testimonianze di Piergiorgio, Mariagrazia e Paola Giordani su “Il Venerabile Attilio Giordani, marito e padre”
La mattinata si concluderà con alcune “Esperienze di vita” a cura della congregazione Cancao Nova, di Paola Mancini, dell’ADMA Corea e di alcuni giovani.

Il programma riprenderà nel pomeriggio alle 15.30 con l’Adorazione Eucaristica seguita dalla relazione “Di generazione in generazione: dalla casa di Valdocco alle nostre case” a cura di Suor Piera Ruffinatto.
Anche nel pomeriggio alcune esperienze di vita anticiperanno i saluti e la buonanotte da parte di Madre Yvonne Reungoat, Superiora Generale delle Figlie di Maria Ausiliatrice.

Si può seguire l’evento sui principali canali social come la pagina Facebook, l’account Twitter e i canali multimediali di Youtube e Flickr, sono le piazze multimediali in cui incontrarsi con i partecipanti a Torino. I pensieri e i saluti protagonisti dei messaggi saranno contraddistinti dalle parole guida #hicdomusmea #adma2015 #200dB

La diretta streaming dell’evento è disponibile sul canale ufficiale YouTube.