Our Blog

0

banner-quadrato-expo

Il mese di luglio si è aperto in CASA DON BOSCO con l’evento VOLUNTEERS @ EXPO: SAME PLACE, MANY STORIES, volto a generare un confronto ed un dialogo tra i rappresentanti provenienti da differenti situazioni di volontariato attive all’interno di Expo. Ragazzi del Padiglione di Casa Don Bosco, dell’Unione Europea e di altre nazioni e organizzazioni hanno trascorso insieme del tempo, condividendo esperienze e punti di vista. L’obiettivo dell’incontro organizzato da Ciessevi e Csv.net è stato quello di promuovere la cultura del volontariato tramite la conoscenza reciproca e la riflessione sul presente e sul futuro. I volontari in Expo sono un fenomeno che non passa inosservato: oltre 12.000 giovani di un’età media di 27 anni, provenienti da Europa, Asia, Nord America, Sud America, Africa, Centro America ed Oceania che stanno mettendo a disposizione il proprio tempo e passione, con la consapevolezza di contribuire al bene comune. L’internazionalità è l’ingrediente principale, la comunicazione fra i volontari dei diversi padiglioni presenti in EXPO avviene in inglese. Le giornate “Volontari @ Expo” realizzate presso il Padiglione sono un’occasione per catalizzare l’attenzione dei diversi paesi e dell’opinione pubblica su una risorsa sociale importante: i volontari che ogni giorno, in tutto il mondo, rappresentano un elemento insostituibile per aiutare le diverse comunità.

Lunedì 6 luglio si è tenuta la presentazione alla stampa dei plus energetici di CASA DON BOSCO e di altre strutture salesiane a cura di alcuni rappresentanti di Schneider Electric, da anni accanto ai salesiani nella realizzazione di strutture che fanno del risparmio energetico la loro virtù.
Fino a domani, giovedì 9 luglio, è attiva la mostra “VIVERE IL PRESENTE, CON LE RADICI NEL PASSATO, PROIETTATI NEL FUTURO!”, un’esposizione storica che illustra l’origine e lo sviluppo dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice attraverso le opere e alcune figure significative.
Da venerdì 10 luglio fino al 22 luglio sarà invece allestita la mostra “L’EDUCAZIONE È COSA DI CUORE”, realizzata dai Salesiani di Lombardia, Emilia Romagna, San Marino e Lituania, protagonista il sistema educativo di Don Bosco come esperienza essenzialmente vissuta e pedagogia raccontata. Un’esposizione che mira a far rivivere al visitatore la tipica “esperienza educativo-evangelizzatrice” salesiana, quella dell’oratorio.
Domenica 12 luglio sarà un giorno importantissimo per il Padiglione. Dalle ore 13.30 alle ore 18.00 si festeggerà il DON BOSCO DAY IN EXPO, momento celebrativo che si svolgerà alla presenza di Don Ángel Fernández Artime, Rettor Maggiore dei Salesiani di Don Bosco, che in quanto Decimo successore del Santo, è il “Padre comune e centro di unità dell’intera Famiglia Salesiana”.

A sottolineare l’importanza di questo giorno, domenica saranno presenti diversi dei 30 Responsabili dei gruppi della Famiglia Salesiana: la Madre Generale Yvonne Reungoat, Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice; Noemi Bertola, Salesiani Cooperatori; Tullio Lucca, Associazione di Maria Ausiliatrice;  Francesco Muceo, Exallievi/e dei SDB, Paola Staiano, Exallieve/i delle FMA; il diacono Guido Pedroni, Comunità Missioni Don Bosco. Parteciperanno anche altri gruppi della Famiglia Salesiana: Cancao Nova, l’Istituto delle Volontarie di Don Bosco, i Testimoni del Risorto e le Salesiane Oblate del Sacro Cuore di Gesù. Una moltitudine di Gruppi, Istituti e Congregazioni che testimoniano la ricca presenza della Famiglia Salesiana in tutto il mondo e la vitalità e l’attualità del carisma donato dal Signore a Don Bosco.
Tra gli ospiti illustri della giornata anche Domenico Agasso, giornalista e scrittore; Alfredo Trentalange, arbitro internazionale di calcio, Responsabile Settore tecnico degli arbitri italiani e Osservatore degli arbitri UEFA; Natalino Fossati, allenatore di calcio ed ex calciatore di serie A; Beppe Gandolfo, giornalista televisivo e scrittore; Don Aldo Rabino, cappellano del Torino dal 1948 e per diversi anni dirigente nazionale della FIGC e Alessandro Meluzzi, medico chirurgo specialista in psichiatria, psicologo e psicoterapeuta.
Nella giornata celebrativa del Santo educatore dei giovani è previsto il dialogo sul tema “Don Bosco, con i giovani, per i giovani”, a testimoniare l’attualità e il radicamento mondiale del sistema educativo salesiano. Prenderanno la parola il Rettor Maggiore, la Madre Generale e la Coordinatrice Mondiale dei Salesiani Cooperatori.
La festa di Don Bosco in Expo sarà rallegrata dalla presenza della Banda Juvenil Salesiana di Poiares, proveniente dal Portogallo, dai Barabba’s Clowns, formazione di giovani clown del territorio lombardo che affonda le sue origini nel lavoro con i ragazzi vulnerabili affidati dal tribunale, e dalle coreografie di giovani suore che ci esibiranno con danze tipiche dell’Asia e dell’Africa.

Di seguito i dettagli del programma di domenica 12 luglio in Expo:

•    ore 13.30 Accoglienza all’Open Plaza presso l’EXPO Center (entrata Triulza)
•    ore 14.00 Cerimonia di apertura del Don Bosco Day in Expo “Don Bosco oggi con i giovani e per i giovani” – Intervista al Rettor Maggiore, alla Madre Generale e alla Coordinatrice Mondiale dei Salesiani Cooperatori
•    ore 15.00 Corteo sul Decumano con la Banda Juvenil Salesiana di Poiares (Portogallo)
•    ore 16.00 Festa davanti Casa Don Bosco, con le danze dell’Asia e dell’Africa e i Barabba’s Clowns
•    ore 16.45 ingresso in Casa Don Bosco e rinfresco
•    ore 18.00 conclusioni