Our Blog

0

banner-quadrato-expo

E’ iniziata in Expo la seconda metà del mese di luglio e presso il Padiglione CASA DON BOSCO continua la ricca kermesse di eventi programmati con il macro obiettivo di diffondere i principi base del metodo educativo salesiano.
Venerdì 17 luglio si è tenuto l’incontro “Educare in Movimento. Educare con nuovi educatori – IAA, Interventi Assistiti con Animali”, organizzato dall’Istituto Universitario Salesiano Torino Rebaudengo – IUSTO in collaborazione con ASSEA. L’obiettivo dell’intervento è stato quello di illustrare l’importanza e i possibili impieghi educativi e riabilitativi della Pet Therapy. Sul palco di CASA DON BOSCO sono intervenuti Clotilde Trinchero, presidente di ASSEA; Nicole Rovera, etologa; Daniel Ossino, educatore Apnec e naturalista; Ornella Ossola, dirigente medico; Rosanna Rutigliano, psicologa analitica e Martina Inzirillo, psicologa e riabilitatrice. L’incontro ha affrontato i risvolti qualitativi derivati dall’attivazione di metodi di pet therapy in ambito scolastico, sanitario e sociale, ponendo l’attenzione anche su dati clinici concreti. L’Istituto Universitario Salesiano Torino Rebaudengo – IUSTO nel corso della medesima giornata ha poi approfondito un’ulteriore tematica connessa al mondo dell’educazione: “Educare in Movimento. Il processo orientativo, nuovi strumenti per gli studenti con DSA”. Andrea Pintonello, docente universitario presso l’Istituto IUSTO, ha illustrato la modalità educativa permanente che mira ad affiancare e guidare il ragazzo dal momento iniziale della scelta, aiutandolo a divenire protagonista e sviluppare quella flessibilità e disponibilità al cambiamento necessarie per affrontare la vita quotidiana. Durante l’incontro è intervenuta anche Claudia Chiavarino, responsabile della Ricerca Universitaria presso IUSTO, che ha esposto due progetti, uno appena concluso e uno in partenza a settembre 2015, dove l’ottica dell’orientamento diventa globale, modificando gli obiettivi o alcune modalità dei test classici per renderli accessibili a tutti, senza quindi diversificarli e stigmatizzare gli alunni con DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento).
Domani, giovedì 23 luglio, si terrà un nuovo appuntamento con il calendario di eventi “Nutriamo lo sport! E giochiamo di squadra per un futuro migliore”. Dalle 16.00 alle 17.00 saranno presenti presso CASA DON BOSCO i componenti del Consiglio Internazionale di PGSI con la presenza dei rappresentanti dei dicasteri FMA e SDB di Pastorale Giovanile. Durante l’incontro verranno presentate alcune esperienze salesiane connesse al mondo dello sport Europeo.
Venerdì 24 luglio a CASA DON BOSCO, dalle ore 16.00 alle 17.00, si terrà l’evento “Educare i giovani alla salvaguardia del patrimonio culturale. Don Bosco abbraccia Sant’Efisio”, protagonista l’Istituzione salesiana di Cagliari (con gli SDB, FMA, Exallievi/e e Cooperatori) che, fin dalla sua nascita, si è resa ampiamente benemerita verso la città sarda, fornendo un sostegno concreto in campo educativo grazie alle scuole, lo sport e l’associazionismo con particolare riguardo al quartiere di Stampace, uno dei più poveri della città di Cagliari.

Per sabato 25 luglio è in calendario l’evento “L’allegria energia per la vita…gioia di vivere e sana alimentazione”: alla base dell’incontro l’intuizione avuta da Don Bosco, secondo il quale la giusta alimentazione dei giovani debba trovare spazio non solo in una sana nutrizione, ma anche in un arricchimento psico-fisico coadiuvato da sentimenti quali la gioia e l’allegria. Dalle 16.00 alle 17.00, a sostegno di questo pensiero, verranno presentati diversi materiali e il programma svolto ad Andria, dove i ragazzi delle scuole hanno partecipato ad un percorso specifico sul tema. Nella medesima giornata, il 25 luglio, Cascina Triulza ospiterà, dalle 11.00 alle 17.00, la prima giornata dell’“Incontro nazionale Exallievi”, programmato con l’obiettivo di testimoniare il ruolo che gli Exallievi/e hanno nella tutela e salvaguardia del creato; l’evento si concluderà domenica presso CASA DON BOSCO.
Lunedì 27 luglio prenderà avvio l’evento “La didattica delle ‘lingue altre’ con il teatro e il computer”: al centro dell’attenzione i principi teorici che sostengono il percorso metodologico dell’Associazione TGS (Turismo Giovanile Sociale). L’iniziativa si concretizza in quattro giornate, dal 27 luglio al 2 agosto, con dibattiti e dimostrazioni multimediali centrati sull’esperienza maturata nelle tecniche di apprendimento e acquisizione delle lingue all’interno di ambienti di full immersion quale quello del teatro e delle tecnologie multimediali interattive; a completamento della testimonianza, alcuni ragazzi metteranno in scena brevi spettacoli dimostrando ciò che hanno potuto apprendere durante il loro percorso.
Mercoledì 29 luglio, dalle 19.00 alle 21.00 si terrà un nuovo appuntamento con “Volunteers @ Expo: same place, many stories”: la riflessione sulle differenti esperienze di volontariato fatte ad EXPO e nei propri Paesi di origine, nonché la condivisione delle proprie aspettative per il dopo-EXPO, rappresentano temi caldi che porteranno ad una conoscenza reciproca, implementando la promozione della cultura del volontariato.